Hogwarts (entriamo)

Stiamo per entrare…..
Non siete emozionati?
Non è un luogo per tutti. Si entra solo se chiamati: come ad Hogwarts.
Anche per arrivare qui bisogna aver ricevuto una lettera, una lettera speciale…..
Bisogna prendere un “treno” fantasma (diciamo….io ho preso un solidissimo aereo….ma quello dipende, credo, dalla località di partenza). Per lo meno non bisogna lasciarselo sfuggire, il treno.

Un giorno magari racconterò anche di quel treno.
Non oggi: oggi entriamo.
C’è già tanto da vedere e scoprire così.

20120326-234227.jpg

20120326-234319.jpg

20120326-234336.jpg

Hogwarts è così, un pozzo senza fine, un pozzo di San Patrizio di libri.

20120327-081134.jpg

Nel pozzo si sale

20120326-234847.jpg

(meno male che in questa Hogwarts moderna ci sono ascensori e non scale che si dividono e si incrociano pericolosamente).

E si arriva nella stanza del….Grifon d’oro? Serpe verde? Fate voi.
Per ora la stanza ha un numero:

20120326-235055.jpg

Ed eccola:

20120326-235342.jpg

20120326-235357.jpg

Non manca il panorama, su Capitol Hill:

20120326-235640.jpg

20120326-235655.jpg

Il quadro (sarà animato come quello della Fat Lady?)

20120326-235807.jpg

20120326-235818.jpg

(per chi vuol sapere qualcosa di più sull’autore, William Chapin Seitz, uno storico dell’arte anche lui….monotoni, eh?….guardi QUI)

E poi dei “quadri” molto più belli: il mio arredo privato della stanza:

20120327-000300.jpg

E alla fin fine ho fatto anche la buona zia e ci ho messo anche quest’altra, figli e nipotastri:

20120327-000626.jpg

Annunci
15 commenti
  1. giuseppe ha detto:

    sembra di stare in quella grande Abbazia benedettina, quella del Nome della rosa Che tu sia Guglielmo di Baskerville?Penso proprio di sì!!!Senza Adso, sembra! son curioso di sapere se hai il testo di Venanzio , che continua a rimanere indecifrabile anche dopo essere stato decifrato.
    E ci sarà Ubertino da Casale e Alinardo e Salvatore, … mamma mia quanta gente… e poi il gran vecchio, padre Jorge. Secondo me ci sono veramente tutti questi personaggi impossibile che manchino in questo pozzo profondo di libri., in questa biblioteca, anzi in questo labirinto,
    Leggiamo: ” …..La visita in biblioteca ci portò via lunghe ore di lavoro. A parole il controllo che dovevamo fareera facile, ma procedevampo al lume della lucerna, leggere le scritte, segnare sulla mappa i varchi e le pareti piene, registrare le iniziali, compiere i vari percorsi che il gioco delle aperturee degli sbarramenti ci consentivano, f cosa assai lunga. E noiosa……….”_____Padre Jorge,!cave!!
    Non è per me, è tutto scritto in inglese! Fosse latino, tanto tanto….
    Un abbraccio
    Giuseppe

  2. mamma mia! Ecco, qui le dimensioni contano… da perdercisi e perder la nozione del tempo.
    La tua galleria privata ti ricorderà di prenderti cura di te, per chi ritroverai

    • mi sto prendendo cura di me, stanne sicura. venire qui, di per se’, e’ gia’ stato prendersi cura di me stessa.:)

      • vedo, vedo… e si sente 🙂
        Solo che, almeno a me credo succederebbe, c’è da scordarsi di mangiare e dormire tra tanti libri e alberi e sconfinati spazi…

  3. giuseppe ha detto:

    scusami!
    C’è una faccenda che non mi quadra e cioè a noi, dove lavoro, ci hanno sempre vietato di mettere il monitor di fronte alla finestra. Qui invece te l’hanno sistemato e ce l’hai proprio di fronte alla sorgente di luce, che è pure bella grande!. Ma non ti dà fastidio oppure i monitor sono antiriflesso? Però son d’accordo sul fatto di dare le spalle alla finestra per lavorare, si evitano distrazioni per il paesaggio.
    Che vista magnifica!
    Stai proprio in un posto importantissimo del pianeta.
    Fossimo ai tempi dell’impero romano, direi che è come se tu fossi a Roma, capitale indiscussa in quel tempo della cultura e del potere. Roma era il centro di tutto.
    Ora il centro si è leggermente spostato:))
    Ciao.
    Giuseppe

    • non saprei se siamo proprio al centro, qui. La cultura…..la sponsorizzano, la aiutano, la considerano. Sono dei grandi mecenati. Ma certo non ne hanno il monopolio

      • giuseppe ha detto:

        GENERALMENTE la cultura, l’avanzamento della conoscenza, la speculazione filosofica, ecc… e tutte le altre cose … nascono e prolificano dove ci sono i mecenati e i mecenati hanno i soldi. Per cui la cultura ecc..ecc… nasce e cresce dove ci sono i soldi. Così lo è stato per i Babilonesi, per l’Egitto dei Faraoni, per la Grecia di Pericle, per i Romani, per la Firenze dei Medici e la Roma dei Papi e ora per gli USA. Ed è automatico che diventino i depositari della cultura e che quindi siano quelli che più di tutti gli altri hanno il monopolio: hanno i mezzi, DETTANO GENERALMENTE LE REGOLE PER AVANZARE, e tutti i cervelli vanno lì,….Ma non è un fatto negativo, è positivissimo. Avevo letto tempo addietro che il progredire di tutto e in tutti i campi, ovveroo il “centro”, si sposta in senzo antiorario: Babilonia, Egitto, Grecia, Roma, Usa, ora sta passando in Cina, ….Sarà na cavolata , tu dirai, ma se ci rifletti un pò di verità c’è!! Ciao.

  4. ves ha detto:

    mancano i figli pelosi! vedi di provedere al piu presto! 😛

  5. renata ha detto:

    Che emozione seguirti in questi santuari! Fa già caldo anche qui…

  6. Adele ha detto:

    In quella biblioteca mi ci immergerei volentieri.
    Direi che le tue “opere d’arte” sono meglio del ritratto cubista! A ognuno il suo!

      • Adele ha detto:

        Già è dopo il famoso 1922!

  7. Helga ha detto:

    Che posto veramente magico e che bello poterti seguire! Ancora auguri per i tuoi capolavori privati ^__^

  8. margherita ha detto:

    mancano i figli pelosi e il marito, mi pare… in america son molto attenti a queste cose…. posto meraviglioso, che dici, mandiamo qualche foto al ministero nostro per vedere se s’adegua??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: