Homeless

Un modo forse più carino di definire i “barboni”.
O forse più cinico, burocratico: non saprei: senza fissa dimora.

Ce ne sono tanti. Soprattutto neri, molti giovani, ma soprattutto gente di mezza età, gente senza speranza. Forse precocemente invecchiati, chissà.
Fra tutti mi hanno colpito due, di cui però non ho nessuna foto.
Uno giovane, che giocava con l’Iphone.
E uno che si era preparato, sul giaciglio, anche alcuni libri di poesie.

Molti girano così, avvolti in pezzi di moquette:

20120401-201526.jpg

Due signore di origine asiatica si sono fatte due appartamenti confinanti su due panchine di Pennsylvania Avenue e spesso conversano, giocano a carte, sembrano quasi imitare una vita normale

20120401-201932.jpg

Poi c’è la signora di un certo tono, con la borsa rossa:

20120401-202050.jpg

E il barbone Maori (come lo chiamo io, enorme e tatuato)

20120406-222659.jpg

Mi ricorderò sempre, con orrore, la prima volta che sono stata a Washington, il commento di un taxista nero (l’ultimo livello della scala sociale di questa America di poveri) davanti ad una fila di barboni che andavano a prendere un pasto caldo da una associazione caritativa. Me li indicò e disse : “Homeless: lazy people”. Cioè “Senza tetto: gente che non ha voglia di lavorare”.

Dal che si evince che discriminazione e razzismo non hanno patria né razza, né sono appannaggio di un ceto o un censo.
Come diceva Bellavista: “Si è sempre meridionali di qualcun altro”.

Annunci
4 commenti
  1. giuseppe ha detto:

    queste persone hanno applicato alla lettera quanto è scritto nel Vangelo, forse, anzi sicuramente senza conoscerlo. Leggiamo.
    ““Guardate gli uccelli del cielo: non seminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro?… Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? Di tutte queste cosa vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il Regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta…”.
    Più che mai stupefatti e sbigottiti, tutti si chiedevano: “Che dottrina nuova è mai questa e chi la può capire?”.
    Del vestire e del mangiare: “Perché vi preoccupate? Non vedete gli uccelli dell’aria e i gigli del prato che non seminano né mietono, eppure il Padre mio li veste e li nutre. E chi di voi, con tutta la sua arte, può allungare anche di un attimo la sua vita o tessere un vestito più bello dei fiori del prato! E allora perché vi affannate tanto e vi date tanto da fare per il mangiare e il bere?”._________
    Volevo chiarire che non sono diventato un predicatore tout court . Tutt’altro. Ma siccome è la Settimana Santa, mi sento tutto infervorato di cose sacre. Poi passa.
    Mi fanno na pena ste persone, ma penso che ad accostarsi ad esse ci si becchi pure qualche occhiataccia. Il mondo è strano e il Vangelo sempre più attuale. Mah!
    Mi sa che sotto quest’aspetto si sta meglio da noi. Staranno peggio nell’India, forse.
    Questo è stato un efficacissimo post. E ti ringrazio.
    giuseppe

    • dipende, anche loro sono diversi tra loro, come tutto il resto del mondo. Ce n’è uno che dorme nell’andito di un negozio sotto casa mia e abbiamo fatto “amicizia”. Ci parliamo tutte le domeniche, perché il negozio non apre e lui si trattiene più a lungo.

  2. Helga ha detto:

    The homeless .. I’m remembering a lot of them in London, Prague and sure .. Vienna. And I met some of them at a certain event for children and talked to them as I wanted to know more about the ‘how come’. Divorce, losing job and then home. Without a home there’s no chance to have a job and without a job there’s no possibility for a home. The circle of life, the circle of not knowing how to get out of it, back to a normal life. Horrible!

  3. Yes, and economic pressures, the failing of our economic system, the lack of health system (as far as it regards the US, at least), all these are additional problems. Once you are lost, you are lost forever!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: