UVA (University of Virginia)

Girando fuori delle mete convenzionali gli Stati Uniti sono una sorpresa continua di paesaggi e scenari che non ti aspetteresti.
Come la verdissima Virginia, sede della più prestigiosa università statale degli USA, madre di premi Nobel, premi Pulitzer e quant’altro, fondata da Thomas Jefferson e il cui campus è stato inserito tra i siti Patrimonio dell’Unesco (come il centro storico di Firenze, per intendersi).

Eccone un assaggio:

20120415-000321.jpg
Questa è la Rotunda, costruita su progetto di Jefferson per essere il cuore dell’Università, sede della biblioteca e chiesa laica di una accolita di studenti e studiosi votati al sapere.

20120415-000523.jpg

20120415-000537.jpg

20120415-000654.jpg

20120415-000752.jpg

20120415-000810.jpg

20120415-000901.jpg

20120415-000950.jpg

Annunci
8 commenti
  1. giuseppe ha detto:

    considero un pò ” grave” ( in senso buono” che tu non abbia citato Filippo Mazzei di Poggio a Caiano, il cui ascendente su Jefferson fu totale e tale da ispirargli la fondazione di questa università, costringendo gli americani a tradurre una sua opera dall’italiano in inglese. Finalmente!!! Comunque molto strano, esendo uno della tua terra! E se gli americani , come hai detto tempo addietro , , sentono l’Europo strettal, è perchè sono ingrassati troppo, con tutte le porcherie che mangiano! 🙂 Un caro saluto. giuseppe.

    • Non amo Jefferson, personaggio contraddittorio a dir poco. Se ne dovessi parlare ne parlerei solo male. Preferisco cercare di trasmettere la magia architettonica e suggestiva di questi luoghi

      Inviato da iPhone

      • giuseppe ha detto:

        è proprio l’architettura che mi lascia perplesso e che non ammiro: na scopiazzatura continua, anche se tu na volta, nel post della National Gallery hai detto che ” si ispiravano” …. Punti di vista!

      • È segno di grande ammirazione nei confronti dell’architettura classica e palladiana italiana. Poi partiranno con i grattacieli, ma in questo momento storico c’era questa grandissima attrazione. Come il nostro neo-classicismo, del resto. (Mi sembri un po’ prevenuto, in generale, verso tutti gli aspetti della vita al di qua dell’Oceano, mi sbaglio ?)

        Inviato da iPad

  2. nei mesi di “down” leggevo solo thriller… un amico mi aveva prestato tutti i romanzi di Patricia Cornwell. Ora tu mi regali le immagini che immaginavo con la fantasia leggendo le avventure del capo medico legale della Virginia

  3. giuseppe ha detto:

    replicando alla tua delle 20.25 affermo che io ammiro e amo profondamente gli USA. Soltanto che qualche volta si nota in maniera eviderntissima come loro facciano moltissimo, anzi troppo, in alcuni casi e pochissimo o quasi niente in altri. Questo disequilibrio non è affatto bello perchè genera delle disparità tragiche. Perciò nessuna prevensione!Un caro saluto.
    Giuseppe____ps perchè non compare il reply sotto la tua risposta delle 20.25?

    • Con questa cosa del fuso orario, non saprei dirti nemmeno a quale risposta tu ti riferisca. Io ho ricevuto solo questa

      Inviato da iPad

      • giuseppe ha detto:

        ma è questa che sta sopra: 15 aprile ore 20.25, prima di briciola di nuvola. Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: