Uomini e donne

Nei giorni scorsi sul Washington Post (giornale peraltro serissimo) c’era questa serie di gustose foto delle cosiddette “famiglie reali” degli Stati Uniti, vale a dire i presidenti.
L’occasione era quella della inaugurazione a Dallas della biblioteca donata da George W. Bush all’Università metodista locale (e a se stesso intitolata, con impeccabile understatement).

Erano presenti tutti i 5 presidenti viventi:

Image

Obama, Bush “Dabliu”, Clinton, Bush senior e Carter.
Devo dire che dell’esistenza di Carter mi ricordavo a mala pena……una meteora incolore fra Nixon e Reagan (anche se ci doveva essere stato in mezzo, da qualche parte, un altrettanto incolore Ford; e anche se Carter vinse un premio Nobel, se non sbaglio….ma tant’è: i “cattivi” della storia sono molto più memorabili).

Poi c’erano le 5 rispettive first ladies:

Image

Dal che si vede che le donne si conservano meglio.
Barbara Bush, famosa per il soprannome di “vecchia babbiona”, oggi sembra quasi la figlia del consorte!

Ma vorrei anche che si notasse la regalità del gesto e del piglio di Hillary Clinton. Nonostante i recenti problemi di salute, nonostante l’abbandono (provvisorio?) della scena politica, è stata lei il vero uomo della dinastia Clinton: nulla da dire. Antipatica, ma tanto di cappello.

E infine questo fantastico primo piano sui calzini di Bush senior:

Image

 

Il fatto è che nei commenti si esaltava il gusto tuttora dandy di vestire dell’anziano e malmesso ex-presidente!
“The socks have become his statement on style”

 

Annunci
4 commenti
  1. margherita ha detto:

    ma le scarpine bebè di fianco ai calzini rosa, son quelle della moglie? chissà chi gli fa le compere…..

    • a occhio e croce sì, è l’unica che indossa pantaloni neri, quindi….
      Ha comunque mirato un obiettivo: ha rubato la scena agli altri!

  2. giuseppe ha detto:

    dirò la mia impressione: a guardare la prima foto, a guardarli così tutti insieme , l’uno accannto all’altro, non fanno tanto effetto di uomini di altissimo potere, ma piuttosto, quello di scolari del liceo , che si ritrovano per una scampagnata. Invece presi a uno ad uno, si ha netta la sensazione del potere immenso che spetta ad ogni singolo personaggio. Dicevo così per sorridere, naturalmente. Le loro mogli? messe così insieme, sembran pronte per una partita a canasta. Sta riflessione m’ era nata millenni addietro, quando un giorno vedemmo al di fuori del liceo a Maglie , i prof temutissimi, parlare e scherzare insieme al bar di fronte : avevano perso tutto il loro magico ma terribile carisma, erano comuni mortali. E così mi sembrano sti ragazzi!.Mah! Era per sorridere! Che bruttura quei calzini, roba da suburra:))

    • Si’ capisco il commento. Gli americani, poi, hanno questo modo di fare i giocherelloni sempre. Anzi, piu’ alti sono in grado piu’ si piccano di essere compagnoni e alla mano. Del resto mi veniva in mente anche per i nostri politici in questi giorni in cui si vedono foto che ritraggono nemicissimi dei diversi schieramenti a ridere e scherzare e darsi pacche sulle spalle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: